diario daniele cassioli

22 febbraio 2018

Con l’ingresso alla scuola primaria i bambini incontrano la lavagna che a volte è quella tradizionale in ardesia e altre volte è la lavagna interattiva multimediale, meglio conosciuta come LIM. I bambini sono affascinati da questo strumento “della maestra” e ne vorrebbero una anche loro.

La prima lavagna di cartone che ho creato è stata frutto di materiale da riciclo e da una richiesta che mi era stata fatta: “Voglio colorare”.

Per i bambini ciechi e ipovedenti il disegnare e il colorare spesso non è un’attività significativa e piacevole, ma può essere che l’esperienza si voglia comunque provare e così la mia risposta, alla richiesta che mi era stata fatta, è stata il creare una lavagnetta in cartone.

La lavagna di cartone ha permesso di delimitare il foglio A4 in modo da aiutare l’alunno a non uscire dai bordi e avere ben chiaro lo spazio d’azione. La lavagna poi ha avuto anche l’effetto di catturare l’attenzione dei compagni e questo ha permesso di creare un momento di condivisione durante l’intervallo.

La lavagna è stata creata con due fogli di cartone spesso, di cui uno è stato ritagliato internamente con le dimensioni di un foglio A4; successivamente i due cartoni sono stati uniti con colla e scotch in tre lati e un lato è stato lasciato libero per l’inserimento del foglio.

Questo strumento può essere caratterizzato da stimoli tattili o dipinto di un colore che possa aiutare i bambini ipovedenti a rendere più evidente il contrasto con il foglio. Questi sono solo spunti e ciascuno può inserire gli elementi più significativi per il proprio alunno.

La lavagna di cartone permette di creare dei duplicati in modo veloce e semplice personalizzandoli. D’altra parte è sottoposta a facile usura ed è richiesta una frequente manutenzione, ma è il giusto compromesso per gli oggetti che sono utilizzati spesso.

Dott.ssa Samantha Bruno

psicologiaapezzi.com            

Pagina Facebook 

Leggi anche

Cosa ci vuole dire il parlato

Imparare a contare con l'apprendimento cinestetico 

Lo svolgimento dei compiti: il tempo 

Stimolli sensoriali con materiale di riciclo

Strumenti compensativi: gli audiolibri

Lo svolgimento dei compiti: il luogo