diario daniele cassioli

18 settembre 2018

Che dire, scrivere un libro vuol dire fare un percorso, un percorso che ti mette davanti a te stesso, un viaggio dentro ciò che di difficile e bello la vita ti ha regalato.

Questo è ciò che mi sta capitando, scrivendo sto imparando a conoscere meglio anche me stesso, a pesare le cose che mi sono successe e dare loro un nome, un colore, un sapore che diventino poi parole e pagine.

Sono molto emozionato in questo periodo, sia perché riemergono ricordi passati e presenti e perché comunque un libro scritto da me era una cosa che da tempo desideravo, sognavo e volevo.

Grazie  all’aiuto di De Agostini ora il libro sta prendendo forma, si sta davvero materializzando!

 

A brevissimo sveleremo la copertina e la descrizione della storia che, chiaramente, trova profonda ispirazione nelle mie esperienze con quel tocco del romanzo perché sia un racconto utile a tutti e non una mia autocelebrazione.