Gara di Bob? Si Può Fare!


Daniele Cassioli

Sabato ho partecipato alla ventesima edizione della Mera’s
Cup
, una gara di bob che si svolge presso il comprensorio sciistico di Alpe Di
Mera
, comune di Scopello Valsesia, provincia di Vercelli.

Non pensavo che gestire un bob fosse così complicato,
soprattutto se non vedi!

210 partenti, tutti assatanati di velocità si sfidavano
divisi per squadre. La classifica finale deriva dalla somma dei tempi dei
componenti delle singole squadre.

La parola d’ordine è integrazione, per questo alcuni dei
partecipanti sono, da parecchie edizioni, i ragazzi stranieri del Centro Di
Accoglienza Straordinaria di Scopa
, accompagnati da Marta Sasso e Lara Donetti,
due super volontarie che fanno molto tutti i giorni per questi ragazzi.

Poi c’ero io, che, fino a sabato, di Bob conoscevo solo
Marley!

La prima cosa di cui avevo bisogno era una guida, per sapere
dove andare durante il percorso senza perdermi o finire nel bosco! Gabriele
Confortola
, membro dell’organizzazione dell’evento sì è preso questa gatta da
pelare e dalla mattina mi ha presentato il Bob, assistendomi per imparare a
usarlo.

Il difficile è stato gestire i tratti di maggiore pendenza
perché se si frena troppo da un lato solo ci si avvita, se la neve è troppo
molle i freni non prendono e si parte per la valle e il peso del corpo è
fondamentale per direzionare correttamente il mezzo meccanico..

2,3 km da cima a fondo con Gabriele che mi urlava dove
andare ed eccoci al traguardo sani e salvi!

La cosa più divertente è che si è deciso di modificare il
percorso per la scarsa visibilità!Cambiando l’ordine degli addendi il risultato
non cambia e per me è stato proprio così: non ho visto comunque niente per
tutta la discesa!

Storia precedente In viaggio...sulla loro scia
Storia successiva Roll Up by Cassioli!